Under 15 maschile e femminile: trionfano Acquachiara e Kvp Kupele Piestany

UNDER 15 MASCHILE
 
ACQUACHIARA-COSENZA NUOTO 2-1 (3-1, 3-5, 1-0)
Carpisa Yamamay Acquachiara: Letizia, Vatiero, Musacchio, Rocchino, Gargiulo 4, Grazioso, Minervino, Giello 3. All. Migliaccio M.
Cosenza Nuoto: Longo, Di Puppo, Ferraro, Basile M., Barone, Lirangi, Mascaro 2, Fiorino, Basile F., Iaquinta 4, D'Ambrosio E., D'Ambrosio S., Tamigi. All. Bartucci.
Arbitro: Grandinetti.
ROSSANO CALABRO - La Carpisa Yamamay Acquachiara fa tris aggiudicandosi anche il titolo Under 15 maschile. La prima parte di gara è tutta biancazzurra: con i gol di Gargiulo e Giello la squadra di Migliaccio si aggiudica il primo set (3-1) e passa a condurre 2-0 nel secondo. Tutto sembra facile per l'Acquchiara, ma il Cosenza si organizza e giocando benissimo capovolge il punteggio (3-5). In particolare evidenza Iaquinta, che segna gol belli e importanti.
Si va così al terzo set, che comincia con una superiorità non sfruttata dal Cosenza. Longo, estremo difensore dei calabresi, è bravissimo su una conclusione di Rocchino, ma nulla può quando Giello, servito dallo stesso Rocchino, mette dentro il pallone della vittoria (1-0).
 
***
 
UNDER 15 FEMMINILE
 
ACQUACHIARA-KVP KUPELE PIESTANY 0-2 (3-4, 1-2)
Carpisa Yamamay Acquachiara: Gaito, Zizza, Di Maria 4, Laierno, Corrado, Di Palma, Buonpane, Scarpati, Carraturo, Carotenuto, Massa. All. Centanni S.
Kvp Kupele Piestany: Dvoranova, Hrebikova 1, Doktorova, Grezdova, Kozakova 3, Klamparova, Halocka 2, Kiernoszova, Holicova, Mesterova, Teliciakova. All. Baranovic.
Arbitro: Giuliana.
ROSSANO CALABRO - Vincono, nel rispetto del pronostico, le slovacche di Baranovic, ma le ragazze di Centanni si superano giocando una gara magnifica. La solita Di Maria, migliore in acqua in assoluto, è un rebus irrisolvibile per la difesa avversaria e porta avanti 3-1 le biancazzrure nel primo set. La replica slovacca è affidata alla solita Halocka, miglior giocatrice del torneo: prima realizza la rete del 3-2 con una fucilata, poi infila il pallone alle spalle di Gaito in superiorità trovando l'unico varco accessibile. Sul 3-3 arriva la grande beffa per l'Acquachiara: Di Maria se ne va tutta sola in contropiede ma viene fermata dal suono della sirena. Sarebbe stato il gol della vittoria del primo parziale, e invece il set se lo aggiudica al golden gol il Kupele (3-4) con una conclusione vincente di Kozakova.
Combattutissimo anche il secondo parziale. Di Maria ruba palla, resiste al ritorno dell'avversaria e batte Dvoranova. Gol magnifico. L'Acquachiara continua a giocare benissimo, anche in difesa, dove Corrado con un bel recupero salva una situazione complicata. Ma le slovacche riescono ugualmente ad andare a segno prima con Kozakova e poi con una controfuga 1 contro 0 di Hrebikova aggiudicandosi anche il secondo set (1-2) e il titolo.
La vittoria del torneo Under 15 femminile premia la squadra più meritevole, quella che a Rossano Calabro ha fatto vedere le cose migliori in tutto l'arco del torneo, ma l'Acquachiara vista oggi è stata una degnissima rivale per il titolo. Davvero bravissime le Ach Girls di Sara Centanni.