Under 11: Acquachiara campione

ORIZZONTE-ACQUACHIARA 0-2 (1-2, 0-1)
L'Ekipe Orizzonte: Raciti, Lombardo, Palaia 1, Maresca, Moschetti, Pesce, Oliva, Santoro, Galati, Cavallaro, Raspa, Schillaci, Adorni, Savoca, Scibona. All. Caruso e Coppolino.
Carpisa Yamamay Acquachiara: Cecere, Compagnone, Bonagura, Porzio 1 rig., Salemme, Di Maro G.,  Rocchino, Di Maro A. 1, Sauro, Pratali 1, Borzacchiello, Perrone, Vernetti. All. Anatrella.
Arbitro: Picardi.
ROSSANO CALABRO - Cominciano con l'Under 11 le finali dello Yellow Ball 2018. Tutte estremamente equilibrate, tutte incerte fino al termine. Nell'Under 11 vince il titolo la Carpisa Yamamay Acquachiara.
Nel primo set le etnee di Caruso e Coppolino fanno registrare una netta superiorità territoriale, ma trovano difficoltà ad andare a bersaglio. Conquistano molte superiorità, ma non riescono mai a sfruttarle. I biancazzurri di Anatrella si affidano prevalentemente al contropiede e passano in vantaggio nel primo set con Pratali. L'Orizzonte reagisce bene e pareggia con Palaia, ma  l'Acquachiara si aggiudica ugualmente il set al golden gol (1-2) con un rigore trasformato da Andrea Di Maro.
Sono altri due penalty a decidere il secondo set. Porzio trasforma quello per l'Acquachiara (conquistato da Sauro), Santoro tira fuori quello fischiato a favore dell'Orizzonte. Il secondo set finisce così 0-1 per i biancazzurri di Anatrella, che si aggiudicano il titolo. Molto bene i due portieri, tra le etnee in particoplare evidenza Teresa Lombardo, protagonista di un'ottima gara difensiva.